Unobravo rivoluziona l’idea tradizionale di psicoterapia: le sedute diventano virtuali
Unobravo rivoluziona l’idea tradizionale di psicoterapia: le sedute diventano virtuali

Unobravo rivoluziona l’idea tradizionale di psicoterapia: le sedute diventano virtuali

È spesso stancante, frustrante ed estremamente dispendioso recarsi da un dottore specializzato per sedute di psicoterapia. Considerando sia il tempo che il denaro investito, molte persone, alla fine, decidono di abbandonare anche solo l’idea in sé della terapia stabilita. Ed è proprio in un contesto sociale che cade a pezzi, che si instaura e si fa spazio tra la folla Unobravo.

Di cosa tratta il progetto Unobravo?

Stiamo parlando sostanzialmente di un rapporto virtuale fra paziente e specialista in questione. Unobravo è di fatto un portale che permette al singolo individuo di mettersi in contatto con oltre 700 professionisti che hanno aderito a tale progetto. Si riscontrano quindi molti lati positivi sotto molteplici aspetti. Il tutto si svolge tramite un “incontro virtuale” non stipulato a caso. Infatti, il software sofisticato del progetto è in grado di scegliere la giusta figura professionale ed associarla al paziente che decide di intraprendere il percorso. Il servizio è gradito a maggior ragione, se consideriamo i prezzi concorrenziali e la “schermatura” che definisce il monitor del computer quanto lo schermo del nostro smartphone. Quindi, sarebbe più semplice parlare e confidarsi con la figura medica di quanto lo sia a quattr’occhi.

L’analogia con lo Smart Working

Questo progetto non sembra anche a voi avere qualcosa di familiare? Quando in piena pandemia il Governo ha dato disposizioni di lavorare in Smart Working? Di fatto, Unobravo, nasce proprio nel 2019, anno in cui le vite di tutti i cittadini del mondo sarebbero cambiate inevitabilmente. Nel contesto generale, è possibile altresì dire che lo stress e la psicosi accumulata dal 2019 in poi, abbia definitivamente segnato l’umanità. Ma tornando al discorso della piattaforma, essa non offre consulti di sola psicoterapia. È inoltre possibile trovare il valido aiuto di: nutrizionisti e personal trainer.

I prezzi concorrenziali e le tariffe richieste

Un ulteriore aspetto positivo risiede nel non doversi spostare fisicamente in più di un luogo per raggiungere uno specialista differente dall’altro. Mediante una sola piattaforma è possibile interagire con più figure mediche allo stesso tempo. Sebbene il tutto possa sembrare estremamente comodo, l’idea si ridurrebbe, a mio avviso, ad una mancata socialità col mondo esterno. Motivo per cui, nonostante i molti aspetti positivi, potremmo trovarne altrettanti di negativi. Forse questi ultimi, un po’ più nascosti degli altri. Ma torniamo a parlare dei “prezzi di listino”. È bene sapere che per una seduta dallo psichiatra verrà chiesto un compenso iniziale di 80 euro per poi ridursi a 60 nelle sedute successive. La prima visita col nutrizionista sarà di 45 euro e scenderà a 35 quando si effettueranno ulteriori controlli. Per ciò che concerne i personal trainer invece, la tariffa fissa è di 20 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.