Rivoluzione UEFA: modifica il Fair play finanziario
Rivoluzione UEFA: modifica il Fair play finanziario

Rivoluzione UEFA: modifica il Fair play finanziario

La rivoluzione della UEFA cambierà molte cose all’interno del mondo calcistico europeo. Il presidente della UEFA, Ceferin, è stato a Nyon, in Svizzerà, per parlare di questa vicenda. Ha iniziato col dire che tra tutte le squadre c’è ancora troppa disparità. Aveva provato con la Superlega ma non è andata a buon fine. Visto l’allontanarsi di molte squadre, anche se non subito, da questa decisione. Quindi ha deciso di fare qualcosa che potrebbe aiutare ogni squadra. Ed appunto a rivoluzionario quasi totalmente il calcio moderno e futuro.

Rivoluzione UEFA: cosa accadrà alle squadre?

Come detto a Nyon, Ceferin come prima cosa vuole eliminare l’obbligo al pareggio di bilancio. Emetterà inoltre un tetto del salario che va tra il 65 ed il 70 per cento degli utili. Il limite potrà comunque essere sforato ma solo applicando una luxury tax. Stile NBA. L’obiettivo è quello di rendere più trasparenti le operazioni dei club. Tutto questo per evitare troppe disparità di analisi. Altro obiettivo è quello di Intervenire sulla questione commissioni a procuratori, mediatori, maneggioni. Questo però può portare ad una supremazia totale dei club importanti. Con queste modifiche, questi club, posso comprare più giocatori di grande valore. Costruendo una rosa più amplia e più forte per combattere nelle competizioni europee.

Per quanto riguarda la Roma, i Friedkin di questo saranno contenti. La nostra Roma negli anni passati ha pagato annualmente circa venticinque milioni di euro di commissioni, ovvero il dodici o tredici per cento del suo fatturato. Si proverà, sempre nel rispetto del libero mercato, a tagliare i mandati a vendere ai procuratori per un loro giocatore, cosa che consentirebbe di pagare commissioni soltanto al club che acquista. Potrebbe avere la possibilità di comprare giocatori con maggiore esperienza. Per comprare quindi quei giocatori che ora sarebbero quasi inarrivabili e per ambire a qualcosa in più. Rispetto all’obiettivo iniziale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.