Il Grillo parlante: Beppe e i ragionamenti di un ragioniere sui tamponi
Il Grillo parlante: Beppe e i ragionamenti di un ragioniere sui tamponi

Il Grillo parlante: Beppe e i ragionamenti di un ragioniere sui tamponi

“Ogni tanto tornano” si usa dire, il Grillo parlante ha fatto i conti. Il signor Beppe, ragioniere di lunga data, avrebbe conteggiato una possibile opportunità per i lavoratori che non vogliono sottomettersi alla procedura del vaccino.

Annunciazione! Che cosa ha detto il Grillo parlante?

Ebbene, il vaccino che non sarebbe dall’inizio dovuto essere obbligatorio, ma come abbiamo visto, lo è praticamente diventato, ha fatto sì che tornasse dall’alto della sua comicità a parlare Beppe Grillo. Il politicante non politico, come mi piace definirlo, conti alla mano, ha dimostrato come lo Stato, potrebbe pagare i tamponi a coloro che del vaccino, proprio non ne vogliono sapere. Ok.. opinione personale, ma se non mi avessero “costretta” pensate che io mi sarei fatta un vaccino del tutto sperimentale? Beh chiaro che no. Ma la questione va oltre.

La scissione che si vedrebbe se fosse questo lo scenario?

Forse Beppe non si è reso conto che già, le cose, paiono andare molto male. In Italia abbiamo già una grande scissione tra i vax e i no-vax, figuriamoci se lo Stato decidesse di pagare i tamponi a coloro che ancora, ad oggi, non sono vaccinati. Vedremmo con tutta probabilità, i cavalieri dell’apocalisse scendere dal cielo. Ci sta.. ci sta, signor ragioniere, purtroppo non si pensa solo con i numeri alla mano. Stando ai suoi calcoli infatti, dovrebbero esser pochi coloro in attività lavorativa che necessitano del siero anti-Covid. Peccato che si debba far fronte anche alla morale di coloro che, come me, lo hanno fatto si, ma non volentieri.

Obbligo greenpass dal 15 ottobre per i lavoratori

Le parole di Beppe Grillo sono dette in relazione a ciò che il nostro Governo ha stabilito: dal 15 ottobre, infatti, ogni lavoratore potrà entrare nella propria azienda, esibendo il tanto bramato tesserino verde. Per molti sarà una vera sconfitta, ma parlando in termine monetario, al governo va bene cosi. Ecco perché, signor Grillo, non verrà mai accettata la sua proposta. Il ricavo dei tamponi fatto, sarà un ricircolo per le casse dello Stato. Sebbene l’idea di fondo sarebbe anche giusta, incontra la morale e il business statale. Due fattori che influenzano al massimo una tale scelta burocratica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.