Michetti: il saluto romano è più igenico i nazisti erano efficienti
Michetti: il saluto romano è più igenico i nazisti erano efficienti

Michetti: il saluto romano è più igenico i nazisti erano efficienti

E’ quello che dice Michetti dai microfoni di Radio Radio, e mi domando come fate a votare, nel 2021, una merda simile. In campagna elettorale si cercano tutte le possibilità per cantarsela, e a dare l’occasione a Michetti di dire stronzate colossali è Mimmo Politanò, musicista fallito e forse un fascista picchiatore.

Michetti ha usato Radio Radio per parlare di vaccini, saluti romani e Hitler

Michetti, sempre attraverso i microfoni di questa paseudo radio fallita gestita da un fascita, definì il Covid un’influenza comune. Ovviamente i 131.000 morti fino ad ora, direbbero il contrario, e mi riferisco solo alle stime italiane. Ma non contento, il povero coglione cadidato a sindaco ha anche detto, sempre attraverso questa radiola subliminare, che il saluto romano è “più igienico” e ha definito la repubblica nazista di Wehrmacht come: “efficiente”. Io non sono preoccupato per le elezioni, visto che questo coglione non avrà nessuna possibilità di battere Gualtieri. Ma se per sbaglio dovesse vincere, beh! Allora le merde siete voi che lo avete votato. Nazisti come lui, e con il resto che si porta dietro la parola nazista.

Le parole dello speaker di Radio Radio

Queste le parole di Mimmo Politanò: “Lenin era ebreo ed ha ucciso moltissima gente. Anche Kissinger era ebreo. Dobbiamo pensare a questo se vogliamo fare un passo in avanti nell’evoluzione umana altrimenti rimarremo sempre lì con il senso di colpa, perché io ho un senso di colpa da quando sono nato”. Voi state appoggiando questa gente. Gente che non sa un cazzo di storia o addirittura la inventa. Pesudo politici decerebrati. Ripeto non bastano i soldi per fare di un uomo, un tipo rispettabile e colto. Come non basta un microfono per fare di un fallito un colto politico. Come non basta per un fascistone come Ilario Di Giovanbattista gestire una radiolina, per essere una persona rispettabile e colta. Quindi, domenica se non volete votare Gualtieri, almeno abbiate la dignità racchiusa nella storia dell’umanità di non dare filo a merde simili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.