Curia K.O. da Bergoglio: colpo micidiale al mento
Curia K.O. da Bergoglio: colpo micidiale al mento

Curia K.O. da Bergoglio: colpo micidiale al mento

Il grande peso massimo della cristianità Papa Bergoglio sferra un colpo micidiale e mette la curia K.O. Papa Francesco I nomina suo consulente Jeffrey Sachs: economista pro aborto. L’arbitro sta ancora contando la curia che non riesce a rialzarsi.

Curia K.O.

E’ indubbiamente un attestato di grande stima, infatti l’economista si occuperà anche di altre cose. Sachs è stato chiamato dal Vaticano anche per le sue idee ambientaliste e di mutamento radicale del sistema economico. Sconvolgimenti i quali sarebbero possibili a suo avviso con nuovi metodi di controllo della procreazione. Il punto è che Bergoglio vuole andare dritto al punto, vuole affondare il colpo per il raggiungimento del radicale cambiamento che ha iniziato insieme alla Chiesa tedesca. Il progressismo è dentro le mura vaticane, e a comandare il ballo è il Papa. Una cosa molto interessante, l’abbiamo se mettiamo in relazione Bergoglio con monsignor Sanchez Sorondo: vescovo argentino consigliere delle accademie pontificie delle scienze sociali. Nel dialogo con il Papa, sarebbe venuto fuori proprio il nome di Sachs. Secondo Sorondo, in questo momento, quelli che realizzano meglio la dottrina sociale della Chiesa sono i cinesi, e sachs è molto legato all’idea cinese si società. Di sicuro, Sachs è un sostenitore della globalizzazione, la sua concezione di dottrina sociale offre uno sbocco risolutico verso un’etica globale dello sviluppo sostenibile.

Ma quale sarà il compito di Sachs?

Dobbiamo domandarci soprattutto, quale sarà l’impatto su tutta la Chiesa mondiale. Sappiamo che tra Sachs e la Chiesa ci sono molteplici contrasti, soprattutto quando si parla di rispetto dei diritti umani. Quindi, quello che sembra lecito chiedersi è se l’economista in questione, non sia in Vaticano proprio per smontare tutto quello, che dal punto di vista della dottrina, sia in forte contrasto con l’evoluzione sociale e di genere. Se mettiamo in relazione, la sua presenza in Vaticano e le azioni ultime d Bergoglio, possiamo affermare, che la famosa breccia aperta da Bergoglio, di cui ho parlato spesso, stia diventando: l’abbattimento totale di un muro di repressione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.