Filippine Rodrigo Duterte punisce i suoi funzionari governativi
Filippine Rodrigo Duterte punisce i suoi funzionari governativi

Filippine Rodrigo Duterte punisce i suoi funzionari governativi

Il presidente delle Filippine Rodrigo Duterte ha dichiarato: “I funzionari del governo locale saranno puniti per non aver rispettato gli obiettivi delle vaccinazioni COVID-19 mentre il paese cercadi far ripartire l’economia”.

Filippine Rodrigo Duterte: la dittatura a regola d’arte?

Certo è che il Presidente filippino non può essere definito tanto diversamente. Le Filippine, che hanno una delle peggiori epidemie di coronavirus in Asia, hanno finora immunizzato poco più di un terzo dei 77 milioni di persone. Duterte ha affermato che non c’era motivo per cui le vaccinazioni giornaliere non potessero essere aumentate fino ad almeno un milione, visto che il paese ha scorte sufficienti di vaccini.
Abbiamo visto fratture nel quadro generale del nostro programma di vaccinazione. Non sono contento. Per questo puniremo severamente i funzionari locali che non eseguono né utilizzano le dosi a loro assegnate nel modo più rapido”. Questa è vera repressione, molto simile a quella cinese.

La battaglia contro il tempo

Il governo ha gradualmente allentato i limiti imposti per il COVID-19 e mercoledì ha annunciato che avrebbe revocato il coprifuoco notturno imposto nella regione della capitale da giovedì.
Duterte ha chiesto alla polizia e ai militari di utilizzare aerei ed elicotteri per consegnare più velocemente i vaccini alle province.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.