Brothers in arms: e non è il brano dei Dire Straits
Brothers in arms: e non è il brano dei Dire Straits

Brothers in arms: e non è il brano dei Dire Straits

Sarebbe da gridarlo ai quattro venti, in modo liberatorio e istigatorio: “Brothers in arms“. Non abbiamo altri termini appropriati credetemi. Non si è più fasci, zecche o preti mascherati. Siamo solo prede e ognuno di noi lo sa bene. Non lo ammettiamo perchè ci spaventa essere in balia dei predatori, ma vi chiedo di pensarci e togliere i pregiudizi pro vax, no vax, pro green pass, no green pass. cercate di guardare solo alla somma, a ciò che siamo ora.

Brothers in arms? E’ l’unico modo per sopravvivere

Le parole sono sempre di più e sempre più scadenti. Una volta si gridava: “Fratelli alle armiii“, e si scendeva in strada per prendersi il dovuto. Non si fa altro che dire: “Una volta si rivoltavano i ragazzi o gli universitari“, ma oggi i nostri ventenni non sono gli uomini di una volta. Sono un po’ più che adolescenti, mentre gli universitari sono diventati “Sardine“. “Allora che ci pensassero gli uomini”… Quali? Quelli che si depilano? Che si tingono e si fanno la manicure? Quelli che si fanno le sopracciglia a pipistrello per assomigliare a qualche divo del cinema? O quelli che si fanno impiantare protesi per addominali e pettorali finti? Perché quelli che scendono in piazza a fare a botte li abbiamo chiamati fascisti… lo ricordate vero? Giusto o sbagliato, per fare una rivoluzione le parole non bastano. Soprattutto se a dirle é chi è ingabbiato con calcio, vacanze, estetiste, cellulari, grande fratello vip, tale e quale show, Maria De Filippi e cazzate varie.

Le parole scadenti

Le parole dette sono sempre di più e sempre più scadenti. Si odiano i poveri, si chiudono negozi e si viene licenziati se non si obbedisce all’obbligo del green pass. Ma ad odiare i poveri sono altrettanti poveri che prima avevano e ora non hanno. A chiudere i negozi sono quelli che sono diventati poveri perché il padrone pensa ai poveri. E si viene licenziati da altrettanti poveri che non hanno assistenza necessaria. Forse perchè dopo: ville, barche e supercar i soldi sono finiti. Così il padrone non da più fondi super escusivi a super ditte. E allora quelli che erano ricchi divetano poveri e per esser diventati poveri odiano i poveri. Come la giri la giri, ci fottiamo l’uno con l’altro e ancora non abbiamo capito il senso del tutto. Provate a gettare una carcassa di un animale in mezzo ad un branco di lupi, se il mangiare è poco i lupi non attaccheranno chi ha tirato da mangiare, ma si scanneranno tra di loro per quel pezzo di carne… noi stiamo facendo questo. Pensateci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.