A Christmas Carol: i migliori film di Natale II
A Christmas Carol: i migliori film di Natale II

A Christmas Carol: i migliori film di Natale II

Charles Dickens ci regalò questo capolavoro: A Christmas Carol. A leggerlo ti ci perdi dentro. Gli spiriti propri di un certo tipo di umanità si mostrano oltre l’inchiostro, e la bravura di Robert Zemeckis nel adattarlo al cinema ti incolla allo schermo e alle sue verità.

A Christmas Carol: il capolavoro

È la vigilia di Natale nella Londra del 1843 e l’anziano Ebenezer Scrooge, un finanziere avaro, egoista e scorbutico, respinge sgarbatamente l’invito a cena da parte dell’allegro nipote Fred. Unico suo parente in vita. Giunta l’ora di chiusura del suo studio, dopo aver cacciato in malo modo due uomini che gli chiedevano un contributo per i bisognosi, Scrooge si reca solitario alla sua dimora. Mentre sta mangiando, prima di andare a letto, riceve la visita dello spirito di Jacob Marley. Marley era il suo vecchio socio d’affari, morto esattamente sette anni prima, proprio la notte della vigilia di Natale. Lo spirito di Marley appare a Scrooge contorniato da pesanti catene ai cui apici pendono dei forzieri. Catene che, come dice Marley stesso, sono conseguenza dell’avidità e dell’egoismo. Storture dell’anima perpetrati mentre era in vita. Egli infatti derubava le vedove e truffava i poveri.

Scrooge e il buio dell’anima che diventa luce

Scrooge, impaurito, chiede al vecchio socio come poter evitare che gli accada la stessa sorte, così Marley rivela a Scrooge di essere ancora in tempo per mutare il suo destino e, prima di congedarsi, gli annuncia che a breve verranno a fargli visita tre spiriti, quello del Natale passato, del Natale presente e del Natale futuro. I tre spettri, tra flashback e premonizioni riusciranno a mutarne l’indole meschina ed egoista, facendolo risvegliare la mattina di Natale con la consapevolezza che la ricerca del denaro e l’attaccamento alle sole cose materiali sono sbagliate, e così la carità e la fratellanza si faranno finalmente largo nel cuore buono del vecchio usuraio… vedetelo!

Un commento

  1. Pingback:Il Grinch: dalla magia del Natale al messaggio d’amore universale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.