La paura alcune volte non ha volto e nome ma solo paura
La paura alcune volte non ha volto e nome ma solo paura

La paura alcune volte non ha volto e nome ma solo paura

Si è così! È lo giuro sulla memoria dei miei cari: la paura alcune volte non ha volto e non ha nome, ma solo paura. Sono una donna israeliana che ha passato la sua gioventù in Italia, tra università e lavoro. Sono nuovamente nella mia terra: Israele e più precisamente abito a Tel Aviv nel quartiere Neve Tzedek.

La paura ha almeno un tempo?

Alcune volte mi chiedo, se riuscirò mai a vivere un giorno senza aver paura di saltare in aria mentre prendo un caffè. Alcune volte mi chiedo, se questa strana sensazione che alcune cannonate arrivino dal mare un giorno sparirà. Il punto è, che quando cammino in strada, vado a fare la spesa o cose di questo tipo, i brividi sulla pelle per una instabile percezione della vita non passano mai. Vivo costantemente, come tante persone, nel timore di attacchi terroristici degli Hezbollah, Isis o le folli violenze del nostro esercito verso i palestinesi che sono da sempre integrati nella società israeliana. Allora mi domando: voglio ancora appartenere alla società israeliana? Sarebbe bello tornare in Italia? Oppure fuggire in qualche paese del Nord Europa, dove tutto sembra sempre meno instabile, folle o disorganizzato. Mio padre mi diceva: “Ovunque tu sarai rimarrai israeliana”. Oggi rispondo a mio padre: “Ovunque sono, mi vergogno di esserlo”. Troppo sangue, troppa violenza, sempre troppo ebraismo radicato in ogni piccola cosa, che stranamente va bene per alcuni e per altri no.

La visione d’insieme

Sono stanca di avere paura, di non sentirmi sicura, o di vedere pestaggi gratuiti, perché qualcuno ha deciso che così deve essere. Sono stanca di percepire Dio sempre più lontano dal mio popolo che invece di misericordia è ancora legato a sacrifici virtuali. Sempre di più sono stanca di vedere: bambini senza genitori, famiglie stroncate socialmente, gente in strada che grida alla santità islamica e si fa saltare in aria. Io come buona parte del mio popolo, voglio pace.

Il concetto di fede e di Dio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.