Bergoglio il grande li sta demolendo uno alla volta
Bergoglio il grande li sta demolendo uno alla volta

Bergoglio il grande li sta demolendo uno alla volta

Era inevitabile che man mano Bergoglio il grande li avrebbe demoliti. Infatti il fronte anti-Bergoglio si sta disgregazione, e dopo l’abiurazione di Sarah, un altro cardinale, Walter Brandmuller prende le distanze dall’operazione editoriale americana critica nei confronti del Papa.

Bergoglio il grande ha vinto?

Ancora no ma la strada sembra essere quella giusta. Doveva essere il libro che convalidava la guerra contro Papa Francesco per il divieto all’uso del latino a messa. Ma le intenzioni del Papa sono talmente forti e giuste che fatto diventare questo libro un boomerang micidiale. Dopo l’autorevole voce del cardinale Robert Sarah, anche un altro cardinale conservatore, Walter Brandmuller ha preso le distanze dalla operazione editoriale americana anti Bergoglio. L’azione di Bergoglio è chirurgica. Talmente precisa e decisa che sta smontando una alla volta le attività anti Papa. Il libro della discordia curato dal teologo statunitense Kwasniewski contiene circa 70 testi di 45 autori, di cui cinque sono cardinali (Sarah, Müller, Burke, Brandmüller, Zen). Robert Sarah ha spiegato alla agenzia francese Imedia che il suo testo inserito nel volume è tratto da una intervista rilasciata il 13 agosto a Le Figaro. Sarah lamenta che le sue parole sono state “strumentalizzate da un gruppo politicizzato con cui si trova in disaccordo totale “. In realtà in diverse questi cardinali hanno inveito contro Bergoglio. La pubblizione del libro è avvenuta troppo avanti rispetto alle dichiarazioni del Papa. Nel confronto con il tempo la terminologia di Bergoglio è divenuto troppo veritiera e forte per un libretto.

Si rimangiano le parole

Quando il cardinale Brandmueller si è trovato in mano il volume non credeva ai suoi occhi. Ha consultato i suoi legali e ha scritto: ‘Ho letto con sorpresa la notizia della pubblicazione del libro da lei curato. Ho saputo dalla stampa che il libro da lei pubblicato contiene anche un mio contributo anche se non ho mai dato il mio consenso a questo. La pubblicazione, dunque, è avvenuta all’insaputa dell’autore, cioè di me, ed è senza dubbio illegale“. Il cardinale austriaco cade in un effetto domino implacabile.

Un commento

  1. Pingback:Il compromesso: Bergoglio ci insegna l’anticonformismo della fede -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.