Il centrodestra dice sì alla proposta di Letta
Il centrodestra dice sì alla proposta di Letta

Il centrodestra dice sì alla proposta di Letta

Alla fine arriva Polly, e se il centrodestra pensa di evitare un vietnam parlamentare si sbaglia alla grande. Lo ha già creato accettando la proposta della sinistra governativa, mantre Giorgia Meloni vuole essere della partita anche rimanendo all’opposizione.

Il centrodestra e la manovra di sinistra?

Ma che gente siete? Questa è evidentemente una manovra anti Draghi, o meglio, il tentativo della sinistra di Governo e la destra di Governo, nella fattispecie: Letta/Salvini, di mettere il Premier in una condizone di sudditanza. Il centrodestra di Governo si siede volentieri al tavolo di Enrico Letta. Ovviamente dopo che i due poli si sono insultati per mesi e mesi sulle questioni: green pass, migranti, vaccini, Ddl Zan. Ora hanno il coraggio di dirsi pronti a sedersi al tavolo dei papponi. Le leggi che propone Draghi vanno votte in parlamento, e mi sa tanto he la vocina che sentite dentro, che stavolta non prendete un euro,, anczi non riuscirete a rubare un euro è vera. Poi mi dicono che parlo da rivoluzionario… A da venì baffone! Il vertice dei leader sulla manovra trova consensi unanimi, ci sono 8 miliardi da spendere e per una volta si può evitare di lasciare tutte le decisioni nelle mani di Draghi. Anche l’opposizione spera di essere ascoltata, dice Giorgia Meloni. Ovviamente la pappata fa gola a tutti.

La proposta che sa di tradimento

Ve lo avevo detto che si doveva far attenzione a Letta, ma anche a Salvini, Renzi e Meloni. La proposta del segretario del Pd, di riunire i capi dei partiti di maggioranza per evitare un Vietnam parlamentare è stata ben accettata dal resto dei traditori, spie, ladri ecc… ovviamente è una descrizione già registrata su wikipedia.

Un commento

  1. Pingback:La Meloni si sgancia dai suoi alleati - Il Grillo Quotidiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.