Aprovel 150: 44 lotti del medicinale per la pressione ritirati dal mercato
Aprovel 150: 44 lotti del medicinale per la pressione ritirati dal mercato

Aprovel 150: 44 lotti del medicinale per la pressione ritirati dal mercato

44 lotti di Aprovel 150, medicinale per controllare la pressione sanguigna sono stati ritirati dal mercato perchè contenenti sostanze altamente cancerogene. La stessa cosa avvenne con il Tareg, un altro farmaco sempre per la pressione.

Aprovel 150: problema risolto?

Anche se allarmante, sembra che la questione sia ben controllabile, ma è bene riferire al proprio medico curante se ci sono informazioni specifiche sul medicinale. Alle farmacie e agli operatori sanitari è tassativamente ordinato di interrompere immediatamente la fornitura dei 44 lotti di irbesartan. Ma il problema è che tutte le scorte rimanenti, dopo aver scoperto che contenevano ABZT, sono messe in quarantena. Ovviamente è da verificare se i rimanenti lotti sono oltre modo contaminati. ABZT ha dimostrato nei test di laboratorio di causare tumori, ovviamente se le persone usano il medicinale in questione da molto tempo.

Ma sembra che sia sotto controllo

Tuttavia, il rischio rappresentato dall’impurità sembrerebbe molto basso. In ogni caso vogliono essere sicuri della quantità di contaminazione. L’autorità di vigilanza medica ha affermato che la mossa è stata puramente precauzionale e non ci sono prove che abbia causato danni ai pazienti. Italia, Gran Bretagna, Francia, sono tra i più a rischio. ABZT, noto come azidometil-bifenil-tetrazolo, è un composto chimico che può formarsi durante la produzione di alcuni medicinali per la pressione sanguigna noti come sartani. È noto che danneggia il DNA e l’esposizione a lungo termine negli anni potrebbe aumentare il rischio di di sviluppare il cancro. L’agenzia di regolamentazione dei medicinali e dei prodotti sanitari ha dichiarato: “Questo blocco è una misura precauzionale per prevenire un’ulteriore esposizione all’AZBT al di sopra del limite di sicurezza accettabile“. Chiedete al medico mi raccomando!

Consigli utili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.