Israele ha colpito il 75% delle armi iraniane in Siria
Israele ha colpito il 75% delle armi iraniane in Siria

Israele ha colpito il 75% delle armi iraniane in Siria

Secondo alti funzionari della difesa: Israele ha colpito il 75% delle armi iraniane in Siria. Israele ha danneggiato seriamente i depositi di armi iraniane in Siria. Almeno è quanto hanno dichiarato alti funzionari della sicurezza israeliani. Hanno anche dichiarato, che alcune delle armi danneggiate sono state fabbricate in Iran, e contrabbandate in Siria via terra, aria e mare, e alcune erano per le forze siriane stesse.

Israele ha colpito ma aveva anche avvisato

Le fonti hanno anche affermato che il livello di deterrenza di Israele contro l’Iran in Siria e il regime di Assad è stato pienamente raggiunto. Secondo i dati presentati al vertice, sull’entità degli attacchi in Siria (senza fare riferimento all’attacco di pochi minuti fa). Si è appreso che gli attacchi attribuiti all’IDF includono danni a veicoli aerei senza equipaggio di vario tipo, missili, razzi. Anche componenti di sistemi di difesa aerea, infrastrutture per la produzione di armi e altro ancora.

Possibilità di attacco in Iran

Gli USA hanno recentemente elogiato Israele per le sue attività contro l’Iran in Siria. Gli iraniani hanno attaccato una base americana nell’area di al-Tanf, il triangolo di confine tra la Siria , Giordania e Iraq. Ma a quanto pare le attività di Biden sono ancora ambigue. La domanda che aleggia nell’aria nell’establishment della difesa, nel dialogo con gli americani è cosa accadrà quando Israele deciderà di attaccare l’Iran? Non siamo sicuri qui in Israele di poterci fidare della politica di Biden. Nel frattempo, Israele sta monitorando da vicino i colloqui della Russia con gli USA a Vienna sul futuro della Siria. I messaggi che provenivano da Israele erano molto chiari: finché gli iraniani o i loro delegati, compreso Hezbollah, continueranno a rimanere sul suolo siriano, e cercheranno di stabilire basi o contrabbandare armi, Israele difenderà la sua sicurezza e esprimerà il suo diritto di attaccare.

Un commento

  1. Pingback:Aerei israeliani bombardano i moli di Latakia in Siria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.