L’agenzia iraniana “Irna” dichiara: l’Europa ostacola i negoziati di Vienna
L’agenzia iraniana “Irna” dichiara: l’Europa ostacola i negoziati di Vienna

L’agenzia iraniana “Irna” dichiara: l’Europa ostacola i negoziati di Vienna

L’agenzia iraniana “Irna” dichiara: “Gran Bretagna, Francia e Germania, ostacolano i negoziati di Vienna”. E’ l’ennesimo tentativo di giocare con carte truccate, ma a questo punto siamo molto curiosi di sapere, se a tirare le fila sono USA o la Francia.

L’agenzia iraniana dice la verità?

L’agenzia iraniana “Irna” ha rivelato i tentativi di tre Paesi europei, Gran Bretagna, Francia e Germania, di ostacolare i negoziati di Vienna. La fonte ha aggiunto che i tentativi della troika europea di ostacolare i negoziati di Vienna: “Sono arrivati al punto di creare tensioni con le parti negoziali, cioè: Unione europea, Cina, Russia e USA. Le altre parti sono d’accordo sulla strada seguita dall’Iran, ma Gran Bretagna, Francia e Germania stanno cercando di ottenere maggiori concessioni, e ridurre gli interessi dell’Iran, svolgendo un ruolo distruttivo“. Questo punto è stato contestato, anche dal il rappresentante degli Stati Uniti. I tentativi sono volti a impedire un accordo per rilanciare le disposizioni degli impegni conclusi nel 2015.

Ma non è tutto qui

“Il ruolo lesivo della Francia attraverso i media, compresa la trasmissione di notizie false sui negoziati ad alcune agenzie di stampa internazionali. Ma anche l’atteggiamento ambiguo della Gran Bretagna, che sembra si stia vendendo ad una parte e all’altra. Tutto ciò è parte di un progetto ben studiato”. La preoccupazione per il ruolo crescente dell’Iran di fronte agli sviluppi regionali e internazionali, mina da un lato il ruolo dell’entità israeliana, e limita gli interessi economici dei tre Paesi europei in termini di traffico di armi. Dal mio punto di visto in questo momento Israele dovrebbe cercare interlocutori disposti a lavorare in modo neutrale e serio. Il capo negoziatore dell’Iran, Ali Bagheri Kani, ha annunciato che si sono fatti buoni progressi in questa settimana. Il comitato congiunto terrà una riunione questa sera, venerdì 17, con la speranza di fare altri progressi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.