Mario Draghi e il coprifuoco a Natale
Mario Draghi e il coprifuoco a Natale

Mario Draghi e il coprifuoco a Natale

Mario Draghi e il coprifuoco a Natale, per chi sarà? E come sarà? Nuova stretta in arrivo? Il Governo sta pensando di imprigionare gli italiani a casa. I contagi da coronavirus in netta risalita mettono Mario Draghi in allarme e così non è esclusa l’ipotesi di un coprifuoco.

Mario Draghi e il coprifuoco del fallimento della scienza?

Siamo qui a combattere con qualcosa che non conosciamo, mentre dopo pochi mesi dal primo lockdown, la scienza si vantò di avere la cura: il vaccino. L’ipotesi di coprifuoco a Natale riguarda soltanto i vaccinati. Li voglio vedere il faccia i poliziotti che hanno coraggio di fermare le persone. La decisione all’esame del Governo è ispirata dagli austriaci, che hanno una situazione drammatica ma ambigua… ovviamente. Infatti il ministro della Salute Wolfang Mueckstein ha annunciato un Natale in quarantena per i No Vax, che dal 24 al 26 dicembre e per la fine dell’anno potranno lasciare casa “solo per visitare una persona cara”. Da noi il coprifuoco potrebbe essere riservato ai non immunizzati e contenuto alle ore di punta dei grandi raduni tra parenti e amici, ossia dalle 19 alle 24 la notte della Vigilia, dalle 12 alle 16 il giorno di Natale e durante la notte di capodanno. Quindi cari No Vax muovetevi prima delle 19 e dopo le 24. Il giorno dopo prima delle 12 e dopo le 16.


Gli ideali spezzati: vivere al cospetto della libertà di pensiero


E poi Figliuolo dice

Figliuolo consiglia: “Essere responsabili nel momento di compere e assembramenti“, ahhhh e allora siamo in un ventre di vuacca come direbbe Martufello. Il direttore della prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, invece sforna un’altra perla di saggezza: “Evitare grandi assembramenti e correte piuttosto a fare la terza dose”.  Beh! Con un consiglio così io proporrei: per il 24 ci vediamo al policlinico Gemelli verso le 19/19,30 mi raccomando già mangiati per ogni evenienza. Tombolata con infermieri e medici di turno… che ne dite? Per il 25 tutti al San Matteo di Pavia? Io vorrei essere una mosca per essere, in questi giorni, in casa di questi personaggi, per vedere l’effetto che fa: vengo anch’io-no tu no.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.