Israele è coinvolto nell’assassinio di Soleimani l’ex capo dell’intelligence dell’IDF
Israele è coinvolto nell’assassinio di Soleimani l’ex capo dell’intelligence dell’IDF

Israele è coinvolto nell’assassinio di Soleimani l’ex capo dell’intelligence dell’IDF

Un altro funzionario israeliano ha dichiarato: “Israele è coinvolto nell’assassinio di Soleimani l’ex capo dell’intelligence dell’IDF”. Questa è la prima volta che un alto funzionario ha confermato un ruolo israeliano nell’operazione del 2020, per assassinare il comandante in capo dell’Iran Qasem Soleimani.

Israele è realmente coinvolto?

Non ci sono dubbi, Israele ha avuto un ruolo importante nell’omicidio di Qasem Soleimani. Lo ha rivelato l’ex capo dell’intelligence militare israeliana Maj.-Gen. Tamir Hayman. È la prima volta che un alto funzionario israeliano conferma un ruolo nell’operazione. Hayman lo ha dichiarato durante un’intervista alla rivista Malam pubblicata dall’Israel Intelligence Heritage and Commemoration Center. Soleimani era il capo d’élite della Quds Force dell’ex Corpo delle Guardie rivoluzionarie islamiche. Nell’intervista, Hayman ha confermato che Israele ha avuto un ruolo importante, negli omicidi mirati condotti dagli USA due anni fa. Lo spionaggio israeliano è riuscito ha creare una rete di informazioni e controllo, Soleimani era praticamente braccato dai militari israeliani. Le informazioni sono successivamente passate nelle mani del Governo statunitense, che ha portato a termine l’azione da considerarsi “militare”.

Le reazioni

Le reazioni non si sono fatte attendere. Il Governo stesso ha cercato di sminuire le dichiarazioni di Hayman. Sono smentite chiaramente ritenute inverosimili. Del coinvolgimento di Israele se ne parla da tanto tempo, anzi la dichiarazione dell’ex generale non ha fatto altro che confermare dubbi espressi anche dall’Iran.

Un commento

  1. Pingback:Netanyahu : il possibile patteggiamento per corruzione scuote Israele? -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.