Air Italy: il caso abbandonato da ogni logica politica
Air Italy: il caso abbandonato da ogni logica politica

Air Italy: il caso abbandonato da ogni logica politica

Mentre il mondo tiene il passo di danza del Covid, Air Italy manda centinaia di lettere di licenziamento. Mentre la logica politica, che avrebbe potuto, grazie ai fondi del recovery found, allungare la cassa integrazione per i dipendenti, lascia il fardello al Dio del nulla. E la disperazione cede il posto alla stanchezza dell’essere.

Air Italy: i dipendenti dimenticati da tutti?

Ebbene si. Ci hanno sperato fino in fondo nell’allungamento dell’ammortizzatore sociale, ma tutto ciò non è avvenuto. E non sbagliano di certo, i dipendenti, quando si sentono parte esclusa di una politica che pullula di bei compromessi, ma di certo, manca di molti fatti. Il 31 dicembre, si è conclusa la cassa integrazione e con essa, anche le speranze di mantenere il proprio lavoro. Ma quando parlo di aiuto mediante recovery found, non sbaglio affatto. Scusate, presunzione mia, ma questa me la tengo volentieri.


Ursula: in fondo al mar.. in fondo al mare con l’UE della Von Der Leyen


I miliardi che cantano il loro stesso fallimento

Ebbene 207 miliardi per far fronte alla crisi che il Covid ha portato con sé. Miliardi che, ahimè, non serviranno però, alla messa in piedi di tutti i dipendenti, per la precisione 1.322, che fino a quando gli è stato concesso, hanno usufruito della cassa integrazione. Mentre, ad oggi, si vedono recapitare a casa un bel calcio dritto nel culo, e chi si è visto si è visto. Il senso stesso della faccenda, perde qualsiasi senso del sé, ma si riflette ancora in una politica che più non è tale, ma resta il riflesso di un pregiudizio passato e, chissà da chi e quando.

Nelle casse dello Stato: oro, argento e mirra

Come i Re Magi, che portano doni al bambinello appena nato ( sono ancora in tema, vero?), l’Italia, si ritrova ad essere il prodigio della stessa Europa. Trattata con i guanti di pelle di cervo, il velluto sarebbe troppo economico, a patto che chini la testa di fronte le richieste europee, qualunque esse siano. Eh beh, c’è da dire che il prestigio il nostro paese, l’ha preso con l’entrata in scena di un Banchiere come capo del Consiglio. Siamo stimati da tutti, in particolare modo dalla commissione europea, meno che da noi stessi, quando apprendiamo che nessuno, ha fatto il nome della Air Italy, nella discussione della prevenzione degli ammortizzatori sociali. O, nella risoluzione in parte del problema. E non ci resta che l’indignazione, sperando che un giorno, non tassino anche quella.

Un commento

  1. Pingback:Air Malta sul lastrico: “tagli al personale necessari entro l’estate” -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.