I media cominciano ad attaccare il governo
I media cominciano ad attaccare il governo

I media cominciano ad attaccare il governo

I media che erano al soldo del governo ora cominciano ad attaccarlo. Il primo a prendere schiaffi mediatici è il Feldmaresciallo Generale Figliuolo. Dagli studi di La7 parte l’attacco di Myrta Merlino conduttrice dell’Aria che tira, definendo inaccettabile il comportamento del governo.

I media attaccano il Feldmaresciallo Generale Figliuolo?

Noi lo stiamo facendo da sempre. Abbiamo sempre cercato di mettervi al corrente degli svarioni di questo governo circense. Svarioni ovviamente legati a doppio filo ad una economia che fa gola a molti. Un Paese giocato dalla potenza decisionale dell’Europa. Molti hanno fatto a gara per avere Draghi premier, dimostrando l’incapacità di analizzare la politica e i suoi tranelli. Questo governicchio ha preso in eredità il lavoro di Conte e ci ha campato (anche questo abbiamo detto tante volte). Nel momento delle grandi manovre ha elaborato soltanto misure repressive, rendendo spesso la maggioranza minoranza in un governo di per se: di compromesso. “È inaccettabile pagare un molecolare fino a 150€. È inaccettabile aspettare 5-7 giorni per un tampone ai drive-in con operatori ormai stremati. E questa sarebbe l’organizzazione ‘militare’? Io inizio a vedere tanti buchi di cui bisognerebbe assumersi la responsabilità”. Anche Selvaggia Lucarelli. La firma di Tpi si scaglia contro il Feldmaresciallo Generale: “Italiani abbandonati a casa e fuori dalle farmacie, vista l’incapacità del paese di gestire l’emergenza”.

La stampa di sinistra si arrabbia?

Ovviamente, non potendo definire il Pd un partito di sinistra, possiamo soltanto pensare che, quel tipo di stampa nata da certe radici si stia ribellando al fascismo draghiano e del suo servo sciocco. È ormai ovvio che si continua ad usare la parola vaccino inadeguatamente, visto che non si tratta di vaccino ma di: rimedio della nonna. Un rimedio che frutta milioni e milioni di Pharma dollari . Un rimedio che comincia a dare fastidio perché usato come ricatto morale e non come cura, visto che si ammalano tutti. Il Reich italiano guidato dal Premier Draghi e dal Feldmaresciallo Generale Figliuolo deve molte spiegazioni al popolo italiano: chi hanno pagato? come? quanto e per quali fini? Di serpi che lavorano nel governo ce ne sono molte: Salvini, Renzi e Speranza sopra a tutti… ma ora non riesco più a comprendere neanche Conte, che ha smesso di fare l’avvocato degli italiani per introdurre la sua personale campagna mediatica: alla ricerca della prossima poltrona.

In tutto questo Meluzzi, convinto No Vax ci ricorda: “delinquenti al soldo di BigPharma. Ma non è tutto, anzi il peggio deve venire. Draghi ha mentito causando una strage, chi ha il green pass diffonde il contagio“.

Un commento

  1. Mauro

    Si sapeva che il debito italiano era gravoso ma non da farci morire tutti, chi per il virus chi per il vaccino e chi di fame Draghi va cacciato con i duoi politici lecchino ma Conte non è la soluzione, lui prima di tutti ha sbagliato m negando autopsie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.