Ideologia arcaica: generazioni e pensieri a confronto
Ideologia arcaica: generazioni e pensieri a confronto

Ideologia arcaica: generazioni e pensieri a confronto

Lo scambio generazionale, è direttamente proporzionale al periodo di vita vissuto in un determinato ambito storico. Ed è per questo che molto spesso, ci riduciamo a parlare di ideologia arcaica, laddove il pensiero ha mutato il suo stesso senso. Accettando così, i compromessi del tempo.

L’ideologia arcaica scardina il presente?

No. Non è concepibile credere che una ideologia arcaica, poss essere sovrapposta al pensiero moderno dei tempi che cambiano. Mutano, irrimediabilmente, tanto che, le nuove generazioni, hanno uno scalino generazionale che ci distacca appieno dal nostro pensiero di vissuto. Altre caratteristiche, altre vite, altri insegnamenti. Non possiamo e non dobbiamo avere la pretesa che le orme, da noi fatte col nostro vissuto, possano essere replicabili come una chiave portata dal ferramenta.


Ubriacarsi l’anima: lo spirito del senso, del tempo e della percezione


L’incremento storico: il concetto del cambiamento

La tecnologia ha fatto i suoi passi, la globalizzazione anche, ma noi ricordiamo che ai nostri tempi, era differente. Questo però, non cambia ciò che adesso è: il miglioramento del tempo, in funzione al periodo storico, o meglio, futuristico che stiamo vivendo. E l’unica cosa che possiamo fare è lasciare ciò che ci ha caratterizzato, per abbracciare pieno ciò che sta arrivando. Questo, è utile tra genitori e figli e, per comprendere la collettività che ci circonda. Senza dovere però, esprimere il giudizio in base al nostro vissuto.

Lo sbaglio sostanziale: il giudizio loro sul vissuto nostro

Ogni passo ha una forma diversa, ogni persona, un’ombra che gli appartiene. E come il codice del nostro DNA, il vissuto personale, deve restare tale e non, l’insegnamento necessario ai posteri. Una persona forgia il proprio essere su differenti fattori: periodo storico, generazionale e vissuto. Sebbene non ce ne rendiamo conto, un padre dovrà attenersi agli insegnamenti propri della generazione del figlio e, non dei suoi. Non sto chiaramente parlano dei valori morali, essi immutabili al tempo e allo spazio.

2 commenti

  1. Roberta

    Tutti noi giovani e vecchi siamo chiamati a rispondere alle drammatiche sfide di questo periodo folle. Senza che nessuno abbia la pretesa di avere egemonie sull’altro si può essere accanto per comprendere e cambiare noi stessi per arrivare a vivere una nuova umanità in cui tutti siano espressi e giustamente appagati.

  2. Pingback:Propagatori d’ira: la violenza fra le mura domestiche - Il Grillo Quotidiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.