Tutti hanno diritto ad avere voce: noi la diamo senza discriminare
Tutti hanno diritto ad avere voce: noi la diamo senza discriminare

Tutti hanno diritto ad avere voce: noi la diamo senza discriminare

Senza discriminazioni e da osservatori attenti, crediamo che tutti hanno diritto ad avere voce, soprattutto quando l’argomento è la salute pubblica. Madama storia farà il suo reso conto, così da dar ragione alla verità.

Tutti hanno diritto ad avere voce? Si!

La nostra testata non discrimina, bensì esamina e cerca con l’aiuto di tutti i dati di dire la verità. Ci è stato mandato un documento del Senato italiano riguardo i vaccini e la loro azione. La prendiamo come una confessione, una intervista, un urlo di paura o una preghiera di perdono. Fatto sta è che ve la proponiamo come arrivata e ognuno si farà la sua idea.

Il Senato italiano dice:

LEGGETE COSA HA MESSO NERO SU BIANCO IL SENATO ITALIANO SU QUESTI PSEUDO VACCINI. E’ IL DOCUMENTO PIU’ IMPORTANTE CHE CONFERMA LE DICHIARAZIONI DI MOLTI ESPERTI RICERCATORI, BIOLOGI, VIROLOGI, IMMUNOLOGI, PATOLOGI E MEDICI SPECIALISTI IN GENERALE. TUTTI I VACCINATI CHE DA ALLORA SI SENTONO STANCHI E HANNO QUALCHE GENERE DI PROBLEMA PIÙ SERIO, COSI’ COME I PARENTI DELLE PERSONE MORTE DOPO LA VACCINAZIONE, POTRANNO RICHIEDERE RISARCIMENTI DANNI A CHI GLI HA INOCULATO IL VACCINO SENZA UNA REALE CONSAPEVOLEZZA.

TUTTI HANNO UNA VOCE: ANCHE I MEDIA E I GIORNALISTI SONO COINVOLTI NELLO SCEMPIO.

Sappiate che il governo (vedere link www.senato.it, alla fine del messaggio) con l’atto di sindacato ispettivo n 1-00388 della legislatura 18, afferma che i “vaccini Anticovid” che sono stati messi in commercio sono SPERIMENTALI, con dati molto limitati sulla sicurezza a breve termine o non disponibili (…). La tecnologia del vaccino mRNA non è mai stata approvata per l’uso sull’uomo(..). I potenziali effetti a insorgenza tardiva possono richiedere mesi o anni per manifestarsi.

Non lo dice qualcuno in chat ma chi governa.

Nel frattempo le cure domiciliari efficaci esistevano giá da tempo ma le hanno impedite per giustificare l’uso del mRNA. Chi ha firmato il consenso informato per l’inoculazione non si rendeva conto di ciò che faceva. Proprio perché convinto bonariamanete dal proprio medico o dal medico degli Hub di vaccinazione.

Fonte: Senato della Repubblica

DOCUMENTO: Legislatura 18 Atto di Sindacato Ispettivo n° 1-00388

http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/showText?tipodoc=Sindisp&leg=18&id=1299973

Non abbiamo modificato nulla: maiuscolo, errori ecc. Tutto è come ci è stato mandato… a voi le conclusioni.

Un commento

  1. Pingback:Affrontare la storia del mondo: lo stiamo facendo nel modo giusto? -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.