Woody Allen: quando il cinema diventa filosofia
Woody Allen: quando il cinema diventa filosofia

Woody Allen: quando il cinema diventa filosofia

Dal mio punto di vista ritengo Woody Allen un totale genio. Un artista capace di creare i suoi film, non su semplici messaggi sociali, ma su vere evoluzioni filosofiche. È talmente geniale che riesce a rendere ironica la parte più crudele della propria umanità e di quella in senso più ampio.

Woody Allen: basta che funzioni?

Allen riesce non solo a giocare sulle sue debolezze, ma spesso attraverso queste si trasforma in un iconoclasta straordinario, capace di smontare gli archetipi sociali più radicati nei tempi che si vivono. Basta che funzioni secondo il mio parere è il film porta bandiera della sua dialettica. Il monologo iniziale del suo personaggio è pura magia. “Io non sono un tipo simpatico, la simpatia non è mai stata una priorità per me e per essere chiari questo non è un film da ‘o quanto mi sento bene’. Se siete di quegli idioti che devono sentirsi bene, beh, fatevi fare un massaggio ai piedi. Ma qual è il significato di tutto? Niente! Zero! Nulla! Tutto finisce in niente, anche se non mancano gli idioti farfuglianti, non parlo di me, io la visione ce l’ho, sto parlando di voi, dei vostri amici, dei vostri colleghi, dei vostri giornali, della tv.

La visione d’insieme

Tutti molto felici di fare chiacchiere, completamente disinformati. Morale, scienza, religione, politica, sport, amore, i vostri investimenti, i vostri figli, la salute, cazzo, se devo mangiare nove porzioni di frutta e verdura al giorno per vivere, non voglio vivere! Io detesto la frutta e la verdura e i vostri omega tre e il tapisroulant e l’elettrocardiogramma e la mammografia e la risonanza pelvica e, o mio Dio, la colonscopia.. e con tutto ciò arriva sempre il giorno in cui vi ficcano in una scatola e avanti con un’altra generazione di idioti, i quali vi diranno tutto sulla vita e decideranno per voi quello che è appropriato. Mio padre si è suicidato perché i giornali del mattino lo deprimevano e lo potete biasimare? Con l’orrore, la corruzione e l’ignoranza e la povertà e i genocidi e l’aids e il riscaldamento globale e il terrorismo e quegli idioti dei valori della famiglia e quei maniaci delle armi.

Woody Allen e l’orrore sociale

‘L’orrore’ dice Kurz alla fine di Cuore di Tenebra, ‘l’orrore’, e beato lui non distribuivano il Times nella giungla. Eh, se no l’avrebbe visto l’orrore. Ma che si può fare? Leggete di qualche massacro nel Darfur o di uno scuolabus fatto esplodere e attaccate ‘o mio Dio l’orrore’, e poi girate pagina e finite le vostre uova di gallina ruspante, perché tanto che si può fare, si è sopraffatti. Anche io ho tentato di suicidarmi, ovviamente non ha funzionato.

La società sofferente

Ma perché mai volete sentire queste cose? Sono sicuro che siete ossessionati da un gran numero di tristi speranze e sogni, dalle vostre prevedibilmente insoddisfacenti vite amorose, dai vostri falliti affari. Ah se solo avessi comprato quelle azioni, se solo avessi comprato quella casa anni fa, se solo ci avessi provato con quella donna, se questo, se quello. Sapete una cosa? Risparmiatevi i vostri avrei potuto o avrei dovuto. Come mia madre mi diceva sempre “se mia nonna avesse le ruote sarebbe una carrozza”. Mia madre le ruote non le aveva, aveva le vene varicose, eppure la signora ha partorito una mente brillante. Mi hanno preso in considerazione per il Nobel per la fisica, non l’ho ottenuto, però si sa, è tutta politica come ogni altra finta onorificenza. Detto tra noi, non crediate che io sia amareggiato per qualche batosta personale. Per gli standard di un’insensata e barbarica civiltà, sono stato piuttosto fortunato. Ho sposato una bella donna che era ricca di famiglia, per anni abbiamo vissuto a Birdman Place, insegnavo alla Columbia, teoria delle stringhe”.

Woody Allen a nudo

Fatte salve le sfumature del personaggio in questione, l’autore si mette a nudo e mette a nudo la sua vera opinione della società. Il cinismo come verità rivelata. Allen non nasconde debolezze e oltraggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.