Rapporto Gray sul Partygate: “Comportamenti non giustificabili”
Rapporto Gray sul Partygate: “Comportamenti non giustificabili”

Rapporto Gray sul Partygate: “Comportamenti non giustificabili”

(Fonte Ansa) – Il rapporto Gray riguardo al Partygate, ha riscontrato comportamenti difficili da giustificare. Si tratta di 12 pagine nelle quali si indicano “I fallimenti di leadership e di giudizio da parte del n.10 di Downing Street e del Cabinet Office”, riguardo alle feste tenute a Downing Street in presunta violazione delle normative anti-Covid.

Il rapporto Gray sul partygate è esasperato? C’è un’altra manovra?

Quanto può essere attendibile questo rapporto? A meno che non sia una manovra politica per abbattere Johnson, di per se le pagine e le motivazioni che lo compongono, sanno di un po’ di esasperato. Nel rapporto si legge: “Gli incontri nell’ambito di questa indagine sono distribuiti lungo un periodo di 20 mesi (negli anni 2020-21, ndr). Un periodo che è stato unico negli ultimi tempi in termini di complessità e ampiezza delle richieste ai dipendenti pubblici e in effetti al pubblico in generale”. Viene fatta un’affermazione molto importante che potrebbe avere ricadute molto importanti sul futuro del premier conservatore Boris Johnson: “C’è un insegnamento significativo da trarre da questi eventi che devono essere affrontati immediatamente in tutto il governo. Per questo non è necessario attendere la conclusione delle indagini di polizia”. Il rapporto fa riferimento all’eccessivo uso di alcol nei party, che non è appropriato per quei luoghi istituzionali.

Un attacco a Johnson?

È ovviamente un attacco esagerato e bigotto contro Boris Johnson. Questo è un comportamento divinamente anglosassone, ricoprirsi di una maschera di perbenismo inutile. Questo però porta un vantaggio a noi italiani, magari la smetteranno di prendere in giro Berlusconi per i suoi festini?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.