Ursula von der Leyen e il marito nel business Pfizer
Ursula von der Leyen e il marito nel business Pfizer

Ursula von der Leyen e il marito nel business Pfizer

Ursula von der Leyen e il marito nel business Pfizer. Questa potrebbe essere una delle motivazioni della grande spinta dei vaccini Pfizer e di questa sorta di accanimento terapeutico non del tutto efficace? Può essere il motivo per cui Astra Zeneca era stata ostacolata?

Ursula von der Leyen: una grande maschera di finto perbenismo?

La Procura Europea (EPPO) non ha ancora intrapreso azioni contro di lei, potremmo dire che le  ragioni sono facilmente immaginabili. Il fascicolo Pfizer-Ursula si basa su informazioni ufficiali, verificate. I risultati delle indagine sono verificate, approfondite e confermate. Questi risultati mostrano la sporca combinazione tra i migliori politici dell’UE e Big Pharma. Il piatto grande è di circa 36 miliardi di dollari. Si traduce in 1,8 miliardi di dosi di vaccino Pfizer. I contratti per l’acquisto dei vaccini Pfizer sono e continuano ad essere negoziati dal capo dell’Unione Europea e il manager dell’azienda farmaceutica, Albert Bourla. I fascicoli sono in mano all’FBI. I pubblici ministeri americani l’hanno posto sotto osservazione diretta. Ancora non hanno completato il caso e non hanno condannato alcun amministratore esecutivo coinvolto. La chiave del business da 36 miliardi di dollari è il marito di Ursula von der Leyen.

Il grande inganno

Heiko, il marito di Ursula è entrato nel consiglio di amministrazione di Orgenesis nel dicembre 2020. Vale la pena notare che il primo vaccino in Romania è stato preso nello stesso mese. Tutto ha seguito un percorso molto rapido. Nella primavera del 2021, subito dopo l’arrivo di Heiko a Orgenesis, erano in corso intense trattative a livello politico. Sua moglie ha scambiato messaggi di testo e chiamate sia con il CEO di Pfizer che con suo marito, che si trova nelle immediate vicinanze di Pfizer (praticamente, a un paio di isolati di distanza). Negli articoli presenti su Mediafax si attesta che gli sms e le chiamate della signora Ursula von der Leyen sono improvvisamente scomparsi dal suo telefono, ma a quanto pare non dai tabulati.

Ursula von der Leyen

Chiude l’accordo con Pfizer per 1,8 miliardi di dosi di vaccino. Il professor Gianfrate dichiara: “Se produrre una dose di vaccino Pfizer costa in media 16 euro e quello di AstraZeneca 2,80 euro, è ovvio che le multinazionali farmaceutiche siano costrette a spingere sulla vendita per fare utili. Le quantità suppliscono alla profittabilità della singola unità di vaccino, che per altri farmaci è invece maggiore”.

Si può affermare

  • Ursula von der Leyen ha smessaggiato per settimane con l’amministratore delegato di Pfizer, anche quando un nuovo contratto per i vaccini veniva negoziato, ma rifiuta di render pubblici quei documenti. I messaggini sono «effimeri», secondo la Commissione. Ma la stroncatura arriva dalla mediatrice Ue, che valuta l’opacità di Bruxelles come «malgoverno».
  • La mancanza di trasparenza di Bruxelles riguarda il dossier dei contratti dei vaccini nel complesso. E non è la prima volta che von der Leyen cancella messaggi: due anni fa lo ha fatto anche ai tempi di un’inchiesta relativa a quando era ministra della Difesa in Germania.
  • La eurodeputata liberale Sophie in’t Veld, che si è battuta per avere trasparenza sui messaggi con Big Pharma, solleva una questione di democrazia, perché “non si tratta di un singolo caso”, e di fiducia, perché “quella dell’Europarlamento alla Commissione non va data per scontata”.

Ursula von der Leyen

Heiko von Der Leyen risulta infatti essere,come direttore medico, nel team di gestione di Orgenesis, azienda di biotecnologia americana specializzata in terapie cellulari e geniche, proprio le stesse tecnologie coinvolte nei vaccini a mRna utilizzate dalle più note case farmaceutiche contro il Covid. Sarà un caso ma sono le stesse su cui la moglie Ursula ha chiuso in fretta i contratti d’emergenza con Pfizer, al centro di numerosi dubbi e diatribe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.