13 soldati ucraini uccisi: “Russia vaffanculo”
13 soldati ucraini uccisi: “Russia vaffanculo”

13 soldati ucraini uccisi: “Russia vaffanculo”

Un piccolo gruppo di soli 13 soldati ucraini è stato ucciso a Snake Island nel Mar Nero dopo aver inviato un messaggio di sfida alla nave russa: “Vaffanculo”. Il gruppetto ha resistito per ore prima di essere spazzato via dai bombardamenti russi… la Russia dovrà fare i conti con il cuore di questa gente?

13 soldati eroi di una grande resistenza?

Non possiamo sapere se effettivamente sia o no una grande resistenza. Se ci siano ancora eroi in guerre come queste. Non possiamo sapere fino a dove queste nuove armi possano spingere il terrore nel cuore di un uomo. Sappiamo una cosa, sotto i bombardamenti le persone piangono e hanno paura, e il cuore dei soldati non può essere tanto diverso. In passato, numerosi eventi storici sono accaduti su questa isola, come la battaglia di Fidonisi nel 1788. Un tempo ospitava una stazione radio dell’Asse durante la seconda guerra mondiale quando era sotto il controllo romeno. Al giorno d’oggi, lo scopo principale dell’isola è svolgere un ruolo nel delimitare le zone economiche esclusive di Romania e Ucraina. In effetti, molti hanno definito l’isola: essenziale per le rotte economiche di Kiev. Conquistarla significa dare un colpo molto duro all’Ucraina.

Cos’è successo?

L’isola è diventata un bersaglio delle forze russe. Due navi militari, l’incrociatore Moskva e la nave pattuglia Vasily Bykov, si sono avvicinate all’isola. La Moskva ha inviato una comunicazione alle 13 guardie di frontiera ucraine e ha ordinato loro di arrendersi. In risposta, come mostrato nell’audio condiviso dal notiziario ucraino Ukrayinska Pravda è arrivato un bel: “Vaffanculo, nave da guerra russa”. Sapevano di non avere scampo? Onore a gente con le palle!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.