Putin allerta le forze nucleari
Putin allerta le forze nucleari

Putin allerta le forze nucleari

Putin allerta le forze di deterrenza nucleare, dopo le dichiarazioni aggressive dei Paesi NATO. È ovvio che qualcuno vuole arrivare allo scontro ultimo. A questo punto sarebbe meglio misurarlo questo esercito russo. Ma si dai facciamola finita una volta per tutte, vediamo quanto sono disposti a spingersi oltre.

Putin allerta davvero le forze nucleari?

La decisione è stata presa dal Cremlino in conseguenza alle “dichiarazioni aggressive” rilasciate dai Paesi della NATO. Sembra sia vero, il presidente russo Vlad il sanguinario ha ordinato al comando militare di allertare le forze di deterrenza nucleare. In questo pomeriggio di domenica 27 febbraio, si potrebbe dar sfogo alla ricerca di appellativi adatti a descrivere i politici che gestiscono questa situazione. Merde, vermi, schifosi, bastardi, ladri, maledetti assassini, spazzatura… è ovviamente sempre troppo poco. Certo è che se la diplomazia mondiale deve essere salvata da: gigetto Di Maio, dal terrorista Macron, dall’ormai rincoglionito Biden, dall’Enzo Paolo Turchi del parlamento di sua maestà Johnson… allora siamo nella merda più totale. Il presidente russo ha ordinato al comando militare di mettere in allerta le forze nucleari. Vi rendete conto? Nel 2022 il mondo o una parte di esso, auspica una guerra nucleare. Ma io mi domando: e se invece si mettessero d’accordo i migliori 007 del mondo per far fuori queste merde? Pensateci!

Un mondo anarchico… potere all’uomo comune

Siamo presi al collo dal potere. Finito o quasi il ricatto Covid, si torna al terrore delle armi nucleari. Ora tutti a scavare un rifugio anti atomico? Non faremo in tempo. Dopo che: la religione ha fallito, la scienza ha fallito, la politica ha fallito, l’economia ha fallito… cosa rimane? Un mondo di anarchia e baratto. Perché se non facciamo fuori questa gente, quello che si propone al nostro futuro è una fine nucleare, e quelli che rimarranno erediteranno anarchia e baratto. A meno che, se si dovesse superare questa crisi, i popoli tutti si decidessero ad uscire dal torpore per riprendere il controllo della società. Ci troviamo d’accordo nel dire che tutti quei complottisti esasperati, alla luce dei fatti non erano così tanto complottisti? È una analisi che va fatta su tutte le cose. Non dobbiamo, non vogliamo, non possiamo prestare più il fianco a queste merde che ci guidano. Questa guerra, se non ci fossero strategie politiche di mezzo, sarebbe stata evitabile.

By Fabio Fiorina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.