La storia si ripete prima come tragedia poi come farsa
La storia si ripete prima come tragedia poi come farsa

La storia si ripete prima come tragedia poi come farsa

La storia si ripete sempre due volte: la prima come tragedia, la seconda come farsa“. È quello che stiamo assistendo in Ucraina? In questa guerra che più giorni passano e più sembra farsa di una tragedia raccontata male? Scaramouche Scaramouche will you do the Fandango?

La storia si ripete o solo la farsa?

È nel contesto del concetto di Marx? La potenza militare, forse più forte del mondo, sicuramente una delle tre, spara contro una centrale nucleare e la manca. La potenza strategico militare della Russia manda un convoglio di carri armati lungo 60 km e cosa fa? Bombarda il reparto maternità di un ospedale che non ha macerie. Lo stesso ospedale che la propaganda ucraina dichiara: “I russi bombardano un reparto di maternità, centinaia di persone di cui bambini e donne incinte sotto le macerie”. Sicuri? Perché non ci sono né macerie e né feriti, ma solo qualche macchina bruciata all’esterno dell’ospedale. Quello che vi fanno vedere sono dei soldati ucraini che recitano la parte dei soccorritori e lo fanno anche male. Bambini di 10/12 anni escono con le gambe loro dall’ospedale che è ancora in piedi. Una donna che sembra ferita viene caricata sul ducato del pane. Zelensky corre in tv con la maglietta militare numero 10 (probabilmente a fine conflitto verrà ritirata dalle competizioni) a dichiarare la strage che i russi stanno effettuando e gridando contro la NATO per farsi dare gli aerei. Ancora?

Scaramouche Scaramouche will you do the Fandango?

Cosa sta realmente accadendo? Chi attacca chi? Vista in profondità questa guerra dice: “Se la Russia mettesse in campo la metà della sua forza bellica la guerra durerebbe 2 ore, il tempo del film Il Cacciatore? E perché si continua a dire che i responsabili di tutto in realtà sono i paesi della NATO?”. Freddy ha reso l’idea con questa frase di cosa è tragedia e cosa è farsa. In uno degli articoli precedenti avevo annunciato che la pace sarebbe arrivata da Turchia/Israele, e questo sta avvenendo. Perché? Perché la tragedia riguarda i cittadini messi in mezzo ad una farsa economica che soltanto chi è diviso tra USA e Russia può risolvere. Mettiamola cosi: la Russia vuole la sua area cuscinetto affossando l’Ucraina (probabilmente solo mettendole paura altrimenti userebbe altri mezzi militari), ma l’Ucraina sta inventando una strategia mediatica per ottenere la copertura della NATO. Ma perché questo?

La storia si ripete: Beelzebub has a devil put aside for me

Il Belzeebub ucraino sa che, se continua con questa propaganda della pulizia etnica da parte russa, alla fine la NATO potrebbe entrare con i suoi aerei. A quel punto il suo sogno di far parte del Patto Atlantico non sarebbe più un sogno ma un automatismo. Quindi? Quindi non ti credo Zelensky! La centrale nucleare te la sei bombardata! L’ospedale è in piedi, e cazzo insegna a recitare ai tuoi soldati! Infatti le immagini dell’ospedale mostrate ieri non sono le stesse mostrate oggi, e non è neanche lo stesso stabile! Ieri non si vedeva nessuno uscire da lì, oggi una fila di mamme pret a porter in sfilata verso le ambulanze. La guerra è indubbiamente in atto… ognuno con i suoi eserciti, ognuno per i suoi motivi… entrambi con una strategia mediatica pessima. Una strategia mediatica tipica di un teatro di quart’ordine. Perché? Ennesima domanda che ha una risposta scomoda? Chi ha cominciato a gestire questa guerra da 3/4 giorni a questa parte? Le uniche nazioni veramente brave a creare scenari terroristici credibili: USA, Francia, Germania, Gran Bretagna, Turchia, Israele. Ma non dimentichiamo la Cina, che insieme all’Iran affossa con il terrorismo Libano e Libia, affinché tutto diventi: Hezbolland. C’è una guerra dentro la guerra e per questo: la storia si ripete prima come tragedia poi come farsa. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.