Il ministero dell’Interno tedesco censura le attività di Hezbollah
Il ministero dell’Interno tedesco censura le attività di Hezbollah

Il ministero dell’Interno tedesco censura le attività di Hezbollah

Il ministero dell’Interno tedesco ha messo fuori legge tutte le attività di Hezbollah. Dopo anni di lotta contro uno dei più grandi centri di attività pro-Hezbollah, la Germania ce l’ha fatta. La città-stato di Brema ha chiuso l’Al-Mustafa Community Center a causa del suo sostegno al terrorismo contro Israele.

Il ministero dell’Interno tedesco ha vinto?

“Al-Mustafa propaga e promuove attivamente la violenza o atti comparabilmente gravi contrari al diritto internazionale. Soprattutto come il terrorismo contro lo Stato di Israele”. Si legge in una dichiarazione di Ulrich Mäurer, senatore degli interni di Brema. Il senatore ha aggiunto: “Il divieto di questa associazione  è quindi assolutamente necessario. È stato anche dimostrato che nei locali dell’associazione c’erano libri e scritti anti-israeliani. Un volantino del leader politico e religioso dell’Iran. Il volantino contiene messaggi volti esclusivamente a negare la legittimità dello stato di Israele e a usare la violenza per resistere a Israele”. Un rapporto dell’agenzia di spionaggio tedesco dichiara: “Il Centro comunitario di Al-Mustafa sostiene Hezbollah in Libano, soprattutto raccogliendo donazioni“.

Ora sono fuori legge

Il ministero dell’Interno tedesco ha messo fuori legge tutte le attività di Hezbollah già nel 2020. Oggi sono arrivati a far attivare questa legge. USA, Canada, Regno Unito, Lega araba, Israele e molti paesi europei e latinoamericani hanno classificato l’intero movimento di Hezbollah con sede in Libano come entità terroristica straniera. La dichiarazione dell’agenzia degli interni di Brema ha aggiunto un punto contro i tedeschi simpatizzanti. “La glorificazione e l’omaggio di un combattente di Hezbollah di origine tedesca, è un atto di tradimento nazionale“. La dichiarazione continuava dicendo: “Ci sono prove che la comunità di Al-Mustafa abbia cercato di introdurre i bambini alla sua ideologia. Bandito anche il cosiddetto gruppo scout dell’associazione”.
Il divieto dell’associazione Hezbollah significa che è “vietato utilizzare le etichette dell’associazione in pubblico. In una riunione o in scritti, supporti sonori e di immagini, illustrazioni o rappresentazioni che vengono distribuiti. Il divieto significa anche che la Comunità AL-Mustafa non può continuare le sue attività in altre organizzazioni. Inoltre, quelli dei locali della comunità AL-Mustafa in Barkhausenstrasse sono stati chiusi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.