Kiev sostiene: “Morti 17.200 soldati Russia”
Kiev sostiene: “Morti 17.200 soldati Russia”

Kiev sostiene: “Morti 17.200 soldati Russia”

Kiev sostiene che i soldati russi morti sono 17.200… è proprio il caso di dire: lo scopriremo solo vivendo. Sembra eccessivo, e tutto fa pensare ad un numero propagandistico. E’ anche vero, che la guerra va avanti da un mese abbondante, quindi: tra resistenza, aree riconquistate dagli ucraini, certo i soldati russi morti non sono certo pochi.

Kiev sostiene: “Morti 17.200 soldati Russia”

Kiev sostiene la verità?

Ma anche se fossero la metà o addirittura un quarto, per Mosca sarebbe una dura botta. Come a dire: “Nell’incontro di boxe tra il grande peso massimo R e il peso piuma U, il punteggio sembra essere pari”. Secondo il resoconto dei militari ucraini, a oggi le perdite russe sarebbero di circa 17.200 uomini, 597 carri armati, 1710 mezzi corazzati, 303 sistemi d’artiglieria, 96 lanciarazzi multipli, 54 sistemi di difesa antiaerea. Stando al bollettino, che specifica che i dati sono in aggiornamento a causa degli intensi combattimenti, le forze russe avrebbero perso anche 127 aerei, 129 elicotteri, 1178 autoveicoli, 7 unità navali, 73 cisterne di carburante e 71 droni. Se così fosse, ma lo trovo al quanto improbabile, Mosca sta perdendo ai punti e forse farebbe bene a far fruttare questi negoziati. Quello che posso vivamente garantire è che i soldati ucraini rispondono colpo su colpo, e probabilmente i Russi, questo, non se lo aspettavano.

Cosa dire di…

Come se fosse una rubrica televisiva del passato: “Andarono per ribadire una superiorità schiacciante, ma niente di più giusto fu che accontentarsi della Crimea“. Non credo, vista la condizione attuale, che la Russia possa sperare in qualcosa di più delle briciole. Un grande patto di neutralità più la Crimea. A meno che la follia dilaghi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.