La morale e il senso dell’opinione non sono garantite dall’età
La morale e il senso dell’opinione non sono garantite dall’età

La morale e il senso dell’opinione non sono garantite dall’età

La morale e il senso dell’opinione giornalistica purtroppo non può essere garantita né dall’età né dall’esperienza. Sarebbe una condizione consequenziale ma purtroppo le scelleratezze dialettiche di certi personaggi televisivi e della notizia sono imbarazzante.

La morale e il senso dell’opinione è garanzia di logica?

Alcune volte, nei talk show giornalistici, appaiono vecchi dinosauri che pretendono di insegnare giornalismo in base all’esperienza acquisita, ma che rischio si corre? Il rischio è che colui o colui che esprime l’opinione sia ormai intellettualmente consumato, queste persone sono dannose. Oggi l’illustre giornalista Colombo, pretendeva di dare lezioni di giornalismo a un uomo estremamente preparato come Borgonovo. Pretendeva di farlo attraverso le sue opinioni bizzarre riguardo la guerra. Da qui ci accorgiamo, purtroppo, che certi grandi personaggi, anche se grandi in passato, non possono essere tenuti in considerazione. Quando si dice per certo: “l’Ucraina ha fatto di tutto per farsi attaccare dalla Russia” allora questa persona non può essere tenuta in considerazione.

Il freak show di La7

Quindi, l’unico attore degno di nota, Francesco Borgonovo, non dovrebbe mischiarsi con follie pseudo giornalistiche che pretendono di dare lezioni di morale e giornalismo. Alan Friedman parla di freak show senza rendersi conto che lui è uno degli attori principali del freak show di Myrta Merlino. Ormai una mascherata di opinioni senza senso. Sarebbe opportuno che gli editori di La7, facessero un’analisi profonda di quello che vogliono essere, soprattutto perché le loro trasmissioni orribili, tentano di fare la morale ad altre aziende. Insomma, l’esperienza e l’età non sono garanzia di verità ed equilibrio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.