Nel lato oscuro della pace: la presunta verità della menzogna
Nel lato oscuro della pace: la presunta verità della menzogna

Nel lato oscuro della pace: la presunta verità della menzogna

La presunta verità della menzogna si nasconde nel lato oscuro della pace. Figuri illustri mascherati da demoni circensi, girano la ruota della fortuna parallelamente alla ruota della tortura: e il segno della perdizione che diviene servilismo.

Nel lato oscuro della pace si racchiude l’essenza di questo mondo?

È il mondo della politica: nazionale, internazionale o serva di entrambe. Vestono bene e studiano il linguaggio del loro corpo: chi marziale sia nelle vesti di leader certo non sfigura al servilismo di chi ancora è più potente o vassallo. Poco importa la forma se nell’incertezza della verità la menzogna diviene certezza. A chi importa chi? Cambiano solo i nomi e non di certo la stortura della loro anima. La pace o quella che molti cercano in questo stallo umano è anelata con la guerra.

Le storture della verità

Giocolieri, capitani di ventura, uomini oscuri e spesso ignobili, giocherellano con le vite utilizzando le spie e i loro baci di morte per trasportare armi a chi fa uccidere i propri figli, per qualcosa alimentata da animali famelici: i loro truffatori. Quelli che promettono l’impossibile pur di dar forza ad una follia di sistema. Biden, Macron, Draghi, Mattarella, Zelensky, Johnson… queste sono rappresentanzioni delle storture dell’umanità e del suo sistema .

Il tratto che non ha volto

Oscura verità è la politica della convenienza. Un salone oscuro ospita Efialte di Trachis e il suo tradimento. Saccente è la pretesa di volere uccidere anche gli animi più nobili. La tavola è imbandita e i regnanti e i loro servi siedono nella finta agape della verità assoluta: l’economia di sistema. Albert Einstein diceva: “Se verrà dimostrato che la mia teoria della relatività è valida, la Germania dirà che sono tedesco e la Francia che sono cittadino del mondo. Se la mia teoria dovesse essere sbagliata, la Francia dirà che sono un tedesco e la Germania che sono un ebreo”.

Nel lato oscuro della pace ci sono loro

Avete capito?😉 Il mondo sarà un luogo che ad Est racchiude la menzogna finché le armi dell’economia funzioneranno a proiettili. Guardateli! Sono serpenti che non attendono la stagione per mutare pelle. Non dovete aver paura di schierarvi! Sono tutti ignobili malfattori con il pass per ogni bugia mediatica. Erranti come zingari si divincolano tra virus e mitragliatrici, cercando di insabbiare la vostra testa nel dubbio che loro non possono mentire o ingannare. Aristotele amava dire: “Non è forse vero che non è affatto strano che le amicizie fondate sull’utilità e sul piacere si sciolgono quando non si hanno più questi vantaggi? E di quei vantaggi che si era amici: venuti meno quelli, è naturale che non si ami più”. Fate in modo che il sacrilegio sia il loro e mai il vostro.

Loro… i nostri traditori

Serse il figlio di Dario regnava l’Asia dopo la morte di Serse. Dunque Serse sperava di vendicarsi della sconfitta precedente e sottomettere l’intera terra (terra) Ellenica. Conduceva perciò un immenso esercito verso l’Europa per terra e per mare e in un primo momento la fortuna era benevola a Serse. Infatti Leonida, generale spartano, ostacolava con gli spartani e pochi alleati il passaggio dei Persiani alla terra ellenica presso le Termopili, mentre Efialte il codardo traditore della Patria guidava i nemici alle spalle dei Lacedemoni. Leonida e gli Spartani venivano distrutti dai nemici e avevano una bella e onorevole morte. Efialte invece era portato con l’esercito ad Atene”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.