Papa Bergoglio attacca i sovranisti e si schiera definitivamente
Papa Bergoglio attacca i sovranisti e si schiera definitivamente

Papa Bergoglio attacca i sovranisti e si schiera definitivamente

Papa Bergoglio attacca i sovranisti e si schiera definitivamente. Il Papa lancia l’allarme e chiede attenzione verso i creatori di propaganda. Il pontefice continua a lanciare messaggi politici che riguardano soprattutto le situazioni geopolitiche e sociali italiani ed estere.

Papa Bergoglio attacca l’ordine falso dei sovranisti?

Gli appuntamenti elettorali, pronti in Italia, Brasile e USA, fanno pensare a una grande montatura propagandistica. In tutti e tre i paesi i sovranisti autoritari sono all’attacco. La Lega di Salvini e l’aspirante premier neofascista Meloni in Italia, il presidente reazionario Bolsonaro che cerca la rielezione in Brasile, il fronte sovranista e suprematista di Trump, mobilitato in America per le elezioni midterm con la speranza di controllare il Congresso. Francesco I attacca e non resta a guardare, proprio come fa internamente con la sua curia macchinosa e tradizionalista.

L’omelia di un vero leader

Nella sua omelia per la beatificazione di Giovanni Paolo I, Francesco si scaglia contro i nuovi terroristi. Parla di Papa Luciani lodando un pontificato, che ha presentato una Chiesa dal volto sorridente, non arcigno, non lamentoso. Spiegando il Vangelo, Bergoglio è entrato nel vivo dell’attuale stagione politica. “Gesù attirava una folla numerosa ma non si comportava da astuto leader manipolatore, come capita invece oggi, specialmente nei momenti di crisi personale e sociale, quando siamo più esposti a sentimenti di rabbia o siamo impauriti da qualcosa che minaccia il nostro futuro. E’ il momento in cui si diventa più vulnerabili, e così, sull’onda dell’emozione, ci affidiamo a chi con destrezza e furbizia sa cavalcare questa situazione. In questa congiuntura qualcuno si presenta promettendoci di essere il ‘salvatore’ che risolverà i problemi mentre in realtà vuole accrescere il proprio potere, la propria capacità di avere le cose in pugno”.

Papa Bergoglio attacca duramente

Lo fa con forza, proprio come farebbe con la corrotta curia romana, piena di: pedofili, intrallazzatori e demoni puri. I sovranisti sembrano essere lo specchio di un sistema che lui combatte da molto. L’analisi interna ed esterna del nostro paese, mostra una classe politica di ladri e saltimbanchi, truffatori, traditori, spie e doppiogiochisti. Il giogo imposto dalla politica italiana al suo popolo, farebbe gridare alla rivoluzione, ma purtroppo non c’è nessun intellettuale capace di guidarla. Intellettuali? Quali? Sono anche loro un mondo di puttane ben pagate che occupano poltrone mediatiche, proprio come I loro padroni che pagano bene dalle poltrone del governo. Bergoglio è un Papa che ha vissuto la contraddizione del potere corrotto e che oggi lo combatte con tutte le forze. Bergoglio è un vero Papa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.