La politica italiana colpisce al cuore il suo popolo attraverso e media
La politica italiana colpisce al cuore il suo popolo attraverso e media

La politica italiana colpisce al cuore il suo popolo attraverso e media

La domanda che mi pongo durante questa miserevole campagna elettorale è: la politica italiana colpisce al cuore il suo popolo attraverso i media? Se per media si intende uno come Sallusti allora la risposta è sì.

La politica italiana colpisce al cuore il suo popolo attraverso i media?

L’ignobile scelta delle destre, come quella di alcuni quotidiani schierati palesemente, senza dimenticare Renzi è quella di paragonare, un provvedimento europeista ed europeo come il reddito di cittadinanza, al voto di scambio. il tasso di inattività è del 34,5%. Attaccare il reddito di cittadinanza, dicendo che il M5S lo sta usando come voto di scambio, non è solo ignobile, ma dimostra che le destre, oltre a metterti una pistola in casa, chiudere i porti e dare soldi ai loro amici papponi, di idee valide non ne hanno. Ma quanti sono i percettori del reddito? 1.150.152 cittadini alla fame hanno sopravvissuto, durante la pandemia grazie a questo strumento. 1.150.152 licenziati dagli amici papponi delle destre e che ora vogliono soldi e tasse basse. Ma che non li useranno mai per l’occupazione, bensì per riscattare barche e case.

Quelli dell’azione pro Italia

Se volete attaccare il M5S fatelo su temi politici, ma visto che non ne avete pensate a costruirvi un programma solido. Il M5S è un movimento palesemente socialista, anche ben riuscito. Loro sono quelli del Superbonus, della riduzione del numero dei parlamentari, della legge anti corruzione, che peraltro avrebbero dovuto fare i governi di centrodestra e che non hanno mai fatto. Perché le destre e i loro servì sciocchi, riducono tutto a una platea molto ristretta che prende il reddito di cittadinanza? Li denigrano dalla mattina alla sera. Secondo loro li votano perché hanno introdotto il reddito di cittadinanza. Mettiamola così: li votano perché oltre al super bonus, RdC, riduzione dei parlamentari e legge anti corruzione, il M5S non ha un indagato in lista. Meditate gente meditate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.